Provincia di Treviso - Regione Veneto

Ristoro danni a seguito degli eventi meteo riconosciuti con dichiarazioni dello "Stato di crisi" negli anni 2019-2020

Pubblicata il 01/06/2021

La Regione del Veneto ha approvato le modalità per l’assegnazione dei contributi regionali per il ristoro dei danni subiti dai privati ai beni mobili registrati danneggiati a seguito degli eventi meteo di rilevanza regionale riconosciuti con dichiarazioni dello “Stato di crisi” negli anni 2019-2020.

I beneficiari dei contributi regionali sono individuati nei soggetti privati, residenti nei Comuni che hanno segnalato danni ai privati alla Protezione Civile e che si trovano nella seguente posizione giuridica:

  • il/i proprietario/i del bene mobile registrato distrutto o danneggiato in modo da non poter essere utilizzato.

Le spese ammesse a contributo, nei limiti fissati di Euro 7.747,00 sono quelle sostenute:

  • per il ripristino o la sostituzione di beni mobili registrati dei privati, distrutti o danneggiati in modo da non poter essere utilizzati.

Il contributo per il ripristino o la sostituzione di beni mobili registrati dei privati, distrutti o danneggiati in modo da non poter essere utilizzati è concesso nella percentuale massima del 50 % del danno, con il limite di Euro 7.747,00.

I contributi sono concessi esclusivamente a copertura dei costi effettivamente sostenuti, necessari al ripristino dei danni come sopra individuati, che sono una conseguenza diretta degli eventi calamitosi in argomento. È ammessa la cumulabilità con eventuali ulteriori contributi pubblici o privati o indennizzi assicurativi erogati per la copertura dei medesimi danni. L’importo complessivo erogato non può superare il 100% della spesa sostenuta. Nel caso di supero di detto importo, verrà conseguentemente ridotto il contributo regionale.

Entro 45 giorni dalla pubblicazione del provvedimento nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto (B.U.R. n. 71 del 28/05/2021), i cittadini che rispondono ai criteri di ammissibilità sopra definiti, possono presentare domanda al Comune allegando la documentazione richiesta e prevista dall’avviso:

  • la richiesta di ammissione a contributo per i beni mobili registrati;
  • la dichiarazione, resa ai sensi del DPR 445/2000, della tipologia di utilizzo del bene ad “uso privato”;
  • la dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000, di eventuali ulteriori contributi pubblici o privati erogati o di indennizzi assicurativi per la copertura dei medesimi danni;
  • la dichiarazione di adempiere agli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all’art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136 e s.m.i., se necessaria.
Per informazioni più dettagliate consulta la pagina dedicata della Regione Veneto al link https://www.regione.veneto.it/web/gestioni-commissariali-e-post-emergenze/ristoro-danni-2019-2020

Allegati

Nome Dimensione
Allegato MODULO DI ISTANZA.pdf 464.42 KB

Categorie Avviso

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto