Provincia di Treviso - Regione Veneto

Il volo libero

Lo sport del volo libero ha trovato nel Comune di Borso del Grappa le condizioni ideali per essere praticato.

Dai primi timidi tentativi dei pionieri di questo sport esaltante, si è passati ad un fenomeno quasi di massa ed è oggi frequente scorgere, soprattutto di sabato e di domenica, veri stormi di parapendii che veleggiano sopra le nostre montagne.

Le ragioni del successo di questo sport nel nostro comune sono essenzialmente tre:

  • le particolari condizioni metereologiche che consentono lo sviluppo di correnti ascensionali praticamente nell’arco di tutto l’anno, permettendo voli della durata anche di diverse ore
  • la facilità con la quale possono essere raggiunti in automobile i vari punti di decollo
  • la presenza di un’area di atterraggio ritenuta di grande validità sotto il profilo della sicurezza.

Nel 1979 un gruppo di appassionati di questo sport ha fondato l’associazione sportiva Volo Libero Montegrappa, la quale conta oggi, fra uomini e donne provenienti da tutte le province del Veneto, numerosi iscritti.

L’associazione organizza ogni anno una fra le più importanti manifestazioni a livello mondiale, denominata “Meeting Internazionale del Volo Libero”, la quale, grazie alla numerosa presenza di campioni provenienti da ogni nazione, ha fatto conoscere agli appassionati di questo sport di tutti i continenti il nostro territorio con le sue condizioni ideali per il volo libero.

Ma chi sono le persone tanto appassionate di questo sport da partire perfino dalla Germania o dalla Svizzera per trascorrere anche solo un sabato e una domenica a Borso del Grappa per volare?

Sono persone di tutti i ceti, uomini e donne dai 18 ai 70 anni, che hanno scoperto quanto sia bello ed esaltante librarsi in volo come un’aquila sopra le vette delle nostre montagne.

Leonardo da Vinci scrisse: Una volta che abbiate conosciuto il volo camminerete sulla terra guardando il cielo perché là siete stati e là desiderate tornare.

Ma il volo libero è così pericoloso come qualcuno vorrebbe far credere?

No, il volo libero, se preceduto da una buona scuola, se praticato tenendo presente tutto quanto appreso durante le lezioni teoriche e pratiche (controllo del mezzo, condizioni metereologiche, disciplina in volo), non è più pericoloso di una normale gita in bicicletta.

torna all'inizio del contenuto